IT
  • English
  • Čeština
  • Español
  • Deutsch
  • Polski
  • Français
  • 日本語
Login
Ultimo aggiornamento a year ago
Questo articolo è disponibile anche nelle seguenti lingue: 
CSDEENESFRJAPL

Informazioni di base

NGEN è un materiale simile al PETG, ma con una stampabilità migliore, alta resistenza meccanica e chimica, e un'ampia gamma di campi d'uso, dai prototipi ai modelli estetici alle protesi high-tech.
 
Temperatura ugello consigliata: 240 °C
 
Temperatura piano consigliata: 90 °C
 
Piano riscaldato: L'utilizzo del piano verniciato a polvere testurizzato o satinato è caldamente consigliato. La stampa sul piano con PEI liscio potrebbe danneggiare la superficie.

Descrizione

NGEN è prodotto da ColorFabb dal polimero Eastman Amphora™ AM3300. Questo materiale somiglia al PETG (impostazioni di stampa simili) ma è un po' meglio sotto certi aspetti. NGEN è ad esempio stampabile con un'ampia gamma di temperature, è quasi inodore, i suoi ponti e le sporgenze sono leggermente migliori rispetto al PETG, inoltre ha un bell'aspetto. Con esso si possono stampare modelli funzionali, resistenti ed esteticamente interessanti. NGEN è un materiale termoplastico, quindi quando viene fuso ulteriormente si degrada solo un po'.

Per confrontare le proprietà dei materiali supportati, vedere la nostra Tabella dei materiali.

Pro

Contro

✔ Elevata resistenza meccanica, alla temperatura e alle sostanze chimiche

✖ Stringing

✔ Bassa degradazione termica del polimero quando fuso

✖ Ponti e sporgenze mediocri

✔ Simile al PETG

 

✔ Ampio campo di utilizzo

 

Utilizzo ottimale

Il miglior utilizzo di NGEN è simile al PETG - parti meccaniche per uso interno ed esterno, o per scopi decorativi come i paralumi.

Consigli per una stampa corretta

Non stampare sulla piastra in PEI liscio in quanto l'adesione potrebbe essere troppo tenace!

Utilizza una piastra di stampa testurizzata

Assicurati che la superficie sia pulita come descritto nel nostro articolo dedicato. È consigliabile utilizzare una delle piastre di stampa rivestite a polvere. Non stampare sulla piastra con PEI liscio in quanto l'adesione sarebbe troppo tenace! Se decidi di utilizzare comunque una piastra con PEI liscio, applica uno strato di colla stick prima di stampare.

NGEN ha un'adesione superficiale leggermente peggiore del PETG - potrebbe non aderire così bene ad un piano verniciato a polvere. Se si stampano modelli con superficie di contatto piccola, utilizzare la funzione brim.

Temperatura dell'ugello e velocità di stampa

Il produttore suggerisce di impostare la temperatura dell'ugello in base all'altezza dello strato e alla velocità di stampa (l'impostazione ottimale dovrebbe essere 220-240 °C per 50mm/s e 0,2mm di altezza layer), ma è possibile trovare il profilo di stampa su PrusaSlicer che è realizzato su misura per le nostre stampanti. La velocità della ventola di stampa al 100% non è appropriata per l'intero tempo di stampa in quanto diminuisce l'adesione dello strato - è opportuno effettuare esperimenti in questo senso.

Il flusso di materiale può essere calcolato con la seguente formula: Flusso (mm3/s) = (altezza dello strato*diametro dell'ugello)*velocità di stampa.

Raffreddamento

Il produttore consiglia di attivare il raffreddamento per i perimetri ma di disattivarlo per il riempimento. La velocità di stampa dovrebbe essere più lenta per il bridging.

Retrazioni

Le retrazioni devono essere impostate un po' più alte e più veloci rispetto al PLA - per scoprire il valore corretto, iniziare con le impostazioni PLA, poi regolarle di conseguenza.

Levigatura chimica

NGEN è solubile in diclorometano

Stampe di esempio

ProtesiVaso
Questo articolo è stato utile?

Commenti

Devi aver effettuato l'accesso prima di aggiungere un commento.
0
Hai ancora delle domande?

Hai ancora delle domande?

Se hai una domanda su qualcosa che non è trattato qui, dai un'occhiata alle nostre risorse aggiuntive.
E se questo non dovesse funzionare, è possibile inviare una richiesta a info@prusa3d.com o tramite il pulsante qui sotto.