IT
  • English
  • Čeština
  • Español
  • Deutsch
  • Polski
  • Français
Login

Utilizzo del multimetro

Menu
Ultimo aggiornamento 21 days ago
Questo articolo è disponibile anche nelle seguenti lingue: 
ENCSPLESDEFR
Questa guida è realizzata per gli utenti esperti. Prima di seguirla, assicurarsi di aver eseguito l'Autotest (MK3/S, MK2/S/MK2.5/S, MINI, MK4, XL) e di aver controllato Cablaggio elettronica Einsy RAMBo (MK3/MK3S/MK3S+) o Cablaggio dell'elettronica Mini RAMBo (MK2S, MK2.5, MK2.5S) (connessioni scheda).

In molti casi, dobbiamo stabilire se un componente è difettoso o semplicemente installato in modo errato. Inoltre, ci sono situazioni in cui dobbiamo decidere esattamente quale componente deve essere sostituito.
Useremo un multimetro (multitester) per controllare la continuità del filo, misurare il valore della resistenza dei termistori, degli elementi riscaldanti e dei fusibili , a rilevare il voltaggio proveniente dall'alimentatore e diretto agli elementi di riscaldamento.

Se non avete un multimetro, potete valutarne uno simile a quelli sopra. Il dispositivo non deve essere necessariamente costoso. Con 10-15 USD/EUR si può prendere un apparecchio che faccia bene il lavoro.

Impostazione multimetro

Per iniziare, dobbiamo prima collegare correttamente i due cavi delle sonde di misurazione al multimetro:

  • Il terminale nero va inserito nella porta COM.
  • Il terminale rosso va nella porta per Volts (V), Ohms (Ω), e Frequenza (Hz).

Poi dobbiamo impostare il corretto range di tensione o resistenza sul multimetro, a seconda del componente che si sta testando. Per esempio, non è possibile misurare 100K Ohm (Kilo=1000) se il multimetro è impostato a soli 200 Ohm. È necessario impostarlo a 200K.

Riferimento per le impostazioni del multimetro

Impostazione della resistenza:

  • Per tutti i termistori, impostare la resistenza a un valore di "200K" Ohm (freccia verde), dato che il termistore dovrebbe fornire circa 100K.
  • Per gli elementi riscaldanti, impostare la resistenza ad un valore di "200" Ohm (freccia verde), dato che i riscaldatori leggono tra 1 e 20 Ohm.

Impostazione della tensione:

Se si misura la tensione che va ad un riscaldatore o alla stampante stessa è importante ricordare che la MK2/S e MK2.5S sono sistemi a 12V, mentre la MK3S è un sistema a 24V.

  • Per il sistema a 12V, impostare il multimetro a"20" volt (freccia rossa).
  • Per il sistema a 24V, impostare il multimetro a "200" volt (freccia rossa).

Impostazione della continuità:

L'impostazione è indicata dalla freccia viola e visualizzerà 0 e emetterà un segnale acustico se le due sonde si collegano, sia toccandosi sia collegandosi con un cavo. Questo serve per verificare se un cavo è rotto o meno.

Dove effettuare le misurazioni

Testina di stampa:

Per ogni componente, ci sono diverse opzioni, il nostro interesse principale sarà rivolto ai connettori. La misurazione appare sul display LCD del multimetro non appena le sonde di misurazione toccano il componente.

Su MK2/S, MK3/S/+, e MINI/+, il termistore della testina di stampa e il riscaldatore della testina di stampa sono collegati alla scheda principale.

Su MK4 e XL, i due componenti sono collegati sulla scheda situata sull'estrusore, rispettivamente LoveBoard e Dwarf Board.

Per ottenere i valori corretti e rilevanti, questo è il punto in cui è necessario applicare le sonde:

Inserti metallici in connettori di plastica (Einsy RAMBo,
Mini RAMBo, Buddy board)
Riscaldatore: viti che tengono i cavi nel connettore
(Einsy RAMBo, Mini RAMBo, Buddy board)
Riscaldatore hotend MK4/MK3.9/XL Termistore hotend MK4/MK3.9/XL

Piano riscaldato

È possibile misurare la resistenza sulle piastre di saldatura/viti che tengono i fili sul piano riscaldato (frecce blu) o sulle estremità collegate alla scheda madre (riquadro verde). È necessario rimuovere i cavi dalla scheda prima di effettuare la misurazione! Su MK2S/MK2.5S è possibile misurare la tensione e la resistenza sulle viti che tengono i cavi nel connettore. Rimuovi il connettore dalla scheda prima di effettuare la misurazione.

Piano riscaldato MK2/S e MK3 Scheda MK2/S e MK3/S/+ 


Piano riscaldato MK3/S/+, MK3.5, e MK4/MK3.9Scheda MK3.5 e MK4/MK3.9

Fusibili o fili

I fusibili possono essere controllati utilizzando la funzione di continuità su un multimetro. L'unica cosa che verrà controllata è se il componente è in grado di condurre i segnali o l'alimentazione. Toccando ciascuno dei conduttori di misura del multimetro all'altra estremità del fusibile o del filo, un segnale (bip o valore 0 sullo schermo del multimetro) indicherà che il componente è intatto e quindi, dovrebbe funzionare.

Il fusibile per l'alimentatore può essere estratto dalla fessura sopra il cavo di alimentazione utilizzando un cacciavite a testa piatta.

Resistenza

Per questa misurazione, la stampante deve essere spenta, a temperatura ambiente e il componente da testare deve essere scollegato dalla scheda madre!

Per verificare se i riscaldatori rientrano nel loro range di resistenza specificato, si possono effettuare le seguenti misurazioni. Per questa misura, il multimetro va impostato sul campo più basso che comprende 20Ω.

La misurazione può essere effettuata sulle viti del connettore sia per la cartuccia riscaldante dell'hotend che per il piano di riscaldamento. Per il piano è anche possibile sondare le placchette di saldatura/viti che tengono i cavi. Si prega di vedere le immagini qui sopra.

Elementi riscaldanti

MINI

Elemento riscaldante dell'Hotend

[12.3 Ω - 15.1 Ω]

Piano riscaldato

[4.5 Ω - 6.5 Ω]

MK3/S MK4/MK3.9

Elemento riscaldante dell'Hotend

[12.3 Ω - 15.1Ω]

Piano riscaldato

[2.0 Ω - 4.0 Ω]

MK2/S

Elemento riscaldante dell'Hotend

[3.1 Ω - 3.8 Ω]

Piano riscaldato

[0.9 Ω - 1.1 Ω]

La misurazione della resistenza del riscaldatore dell'hotend e del piano riscaldato con un multimetro è solo indicativa e può variare di decine di punti percentuali rispetto alla resistenza effettiva a seconda della temperatura. I valori misurati devono quindi essere considerati solo come una guida per identificare il problema.

Termistori

Per questa misurazione, la stampante deve essere spenta, a temperatura ambiente e il componente da testare deve essere scollegato dalla scheda madre!

Per verificare se i termistori rientrano nel loro range di resistenza specificato, si possono effettuare le seguenti misurazioni. Per questa valutazione, il multimetro deve essere impostato al campo più basso che comprende 150 kΩ. Normalmente è di 200K sui multimetri.

Tutti i termistori sono progettati per essere 100 kΩ a 25 °C. Per essere realistici, con una temperatura variabile tra 20°C e 30°C, ci si può aspettare [125kΩ - 80 kΩ].

Controllare sempre entrambi i termistori per confrontare i due. Se sono diversi, uno è probabilmente difettoso.

Voltaggio

Per questa misurazione, accenderemo la stampante e rischieremo di mettere in cortocircuito il dispositivo. Assicurarsi sempre di non far toccare + e - tra di loro!

Per verificare se viene fornita la corretta tensione ai riscaldamenti, si possono effettuare le seguenti misurazioni. Per questa misurazione, il multimetro deve essere impostato sul campo più basso che comprende 24V.

La misurazione può essere effettuata sulle viti del connettore sia per la cartuccia riscaldante dell'hotend che per il piano di riscaldamento. Per il piano riscaldante è anche possibile sondare le placchette di saldatura/viti che tengono i cavi. In questo caso i connettori devono essere collegati alla RAMBO.

Per i modelli MK4/MK3.9 e XL non è possibile misurare la tensione sul riscaldatore dell'hotend perché i collegamenti sono troppo piccoli.

Per misurare, iniziare il preriscaldamento della stampante con profilo PLA e misurare il componente che si intende esaminare.

Sono attesi i seguenti valori:

MINI

Elemento riscaldante dell'Hotend

[23V - 24.5V]

 

Piano riscaldato

[23V - 24.5V]

MK3/S

Elemento riscaldante dell'Hotend

[23V - 24.5V]

 

Piano riscaldato

[23V - 24.5V]

MK2/S

Elemento riscaldante dell'Hotend

[11V - 13.5V]

 

Piano riscaldato

[11V - 13.5V]

Se si sospetta che l'alimentatore sia guasto e si è controllato il fusibile esterno, è possibile sondare direttamente i terminali. Togliere le due viti che tengono il coperchio (cerchi gialli) e avrete accesso ai terminali di alimentazione.

Fare molta attenzione quando si sondano i contatti. Assicurarsi di non cortocircuitare i terminali.

VCC e massa (+ e -) sono divisi in due coppie, dove i due connettori di sinistra sono VCC (frecce rosse) e i due connettori di destra sono a massa (frecce blu). Misurarne una per ogni coppia.

Si sconsiglia di misurare l'uscita DC su alimentatori separati, come quello fornito con Original Prusa MINI. Si può facilmente creare un corto circuito e provocare danni a se stessi o al componente.
Questo articolo è stato utile?

Commenti

Hai ancora delle domande?

Hai ancora delle domande?

Se hai una domanda su qualcosa che non è trattato qui, dai un'occhiata alle nostre risorse aggiuntive.
E se questo non dovesse funzionare, è possibile inviare una richiesta a [email protected] o tramite il pulsante qui sotto.

Contattaci